Panini all’olio

Nell’ambito della decrescita e dell’autoproduzione,

ho trovato tempo fa una ricettina molto sfiziosa di panini all’olio, da preparare senza il bisogno di aggiungere null’altro che ingredienti derivanti dal mondo vegetale.

Procediamo con la ricetta…

Ingredienti:

500 gr farina grano tenero

100 ml olio
150 ml acqua
50 gr evo
50 gr latte di riso tiepido
25 gr lievito
10 gr di sale
10 gr di zucchero

 

Procedimento:

Impasto a lungo la farina con l’olio, fino a quando non si amalgamano bene i due ingredienti.

A parte, sciolgo il lievito nel latte intiepidito e lo aggiungo all’impasto. Continuo a lavorare il composto aggiungendo poco a poco l’acqua. Volendo si può sostituire l’acqua con il latte di riso per rendere il panino più morbido e simile al panino al latte.

Una volta fatto assorbire tutto il liquido, aggiungo sale e zucchero e continuo a lavorare la pasta fin quando non risulterà soda e liscia. A quel punto, copro  l’impasto e lo metto a riposare in un ambiente tiepido e al riparo delle correnti. Quando è raddoppiato di volume, si può procedere con la seconda lavorazione: formo delle palline della dimensione desiderata e le metto su una placca da forno ben oliata. Anche questa volta, faccio riposare e aumentare di volume; è preferibile aspettare un’ora in più ma far lievitare bene l’impasto.

Una volta cresciuti, i panini vengono intagliati con la lama di un coltello e conditi a piacere con semi di sesamo, papavero, sale grosso e quello che la fantasia ci detterà.

Lascio ancora riposare una mezz’ora, e inforno a 200 gradi per venti minuti circa o fin quando i panini non risulteranno ben dorati.

Arrivati a questo punto, e dopo averli fatti raffreddare per alcuni minuti, si possono servire in tavola.

Buon appetito!

 

 

100_6612.JPG

100_6613.JPG

 

 

Panini all’olioultima modifica: 2012-05-22T11:30:13+00:00da bibendum3
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento